sabato 20 agosto 2011

Foto di luce in movimento

Bene, dopo aver accantonato un attimo marionette e stop-motion in attesa dell'ispirazione per qualche animazione più originale (ormai che l'animazione funziona l'abbiamo capito, bisogna affinare), mi sono dedicato ad altri tipi di connubio tra immagine e movimento.

In particolare stavolta mi sono incentrato sull'utilizzo della luce e del suo movimento, mi spiego meglio.
Come tutti sappiamo ciò a cui è più sensibile una macchina fotografica è la luce, nelle Reflex (e quindi anche nella NikonD3100 che ho utilizzato) c'è la possibilità di aumentare il tempo di esposizione... significa che anziché uno scatto istantaneo, come di solito facciamo quando siamo in vacanza o con gli amici, facciamo uno scatto che dura più tempo... di conseguenza vengono registrati su un immagine fissa anche dei movimenti.
Questo significa che prendendo una torcia o una fonte di luce e muovendola possiamo tracciare linee luminose che rimarranno impresse sulla foto in tutto il loro movimento.

Questo fenomeno ci apre la strada verso nuove idee che ho provato a sviluppare... ovviamente si tratta di nuovo di foto che faccio solo a fini "autodidatti" quindi magari possono risultare nulla di ché dal punto di vista artistico o anche tecnico, sono solo prove.

Uno dei problemi che si affrontano quando facciamo questo tipo di foto è che come le scie luminose la macchina registra anche altri tipi di movimento, quindi se durante il movimento della luce gli altri soggetti dell'immagine non stanno fermi potrebbero non comparire proprio in essa oppure apparire sfocati o doppi.
Ora procediamo con degli esempi di questa tecnica... per la cronaca come fonte di luce ho utilizzato il led in fondo al mio vecchissimo cellulare Nokia, per la precisione questo: Nokia3200.

Foto di Luce in Movimento #1

(Si ringrazia Leonardo G.)

Questa foto non ha ricevuto particolari modifiche di post produzione, per eseguire questa foto ho montato la macchina fotografica su un cavalletto, fatto mettere il soggetto in posizione e subito dopo con la fonte di luce ho girato in torno al suo braccio, subito dopo ho mosso la luce a zig zag ed ecco un simpatico effetto in cui il soggetto sembra lanciare un onda energetica molto simile a quella di alcuni personaggi di Dragonball Z.


Foto di Luce in Movimento #2

(Si ringrazia Leonardo G.)

In questa foto il soggetto ha aperto le mani e allo scattare della macchina fotografica con un tempo di esposizione di 3 secondi circa ho preso la luce e ho inziato a muoverla tra una mano e l'altra creando quell'effetto luminoso come se stesse generando dell'elettricità o dell'energia.
Però, c'è un però... muovendomi velocemente con la luce ho urtato le sue mani che quindi nella foto originale sono risultate sfocate, così come il soggetto nell'intero. Quindi ho scattato un'altra foto istantanea con flash e senza effetto di luce, dopodiché con photoshop ho "montato" l'effetto di luce sotto alle mani del soggetto, il risultato è una foto dove il protagonista è a fuoco, illuminato (l'effetto cerchio è stato aggiunto in postproduzione sempre con photoshop) e l'effetto luminoso è evidente.


Foto di Luce in Movimento #3

(Si ringrazia Chiara C.)

Questa foto è molto "commerciale" non sono difficili da trovare foto di questo tipo ma la loro realizzazione è tutt'altro che semplicistica. Praticamente il soggetto grazie all'uso della luce ha scritto il proprio nome in corsivo, questo è stato ripreso dalla macchina e il risultato è quello che potete apprezzare nella foto.
C'è da dire che per fare questa foto nitida e senza sfocature (il cui tempo di esposizione era di circa 5 secondi) il soggetto è riuscito a rimanere esattamente immobile mentre scriveva velocemente il proprio nome, da notare il fatto che il proprio nome perché si legga nella foto nel senso giusto va scritto al contrario, quindi si deve scrivere pensando che non siamo noi a dover leggere ma la macchina fotografica di fronte a noi.
Per spiegare meglio questo concetto basta pensare a un vetro, se scrivo il mio nome sul vetro come potrei scriverlo su un foglio di carta, io lo leggo bene ma la persona al di là del vetro lo leggerà al contrario, quindi per far si che nella foto il nome o la frase venga scritta bene si deve scrivere al contrario.


Foto di Luce in Movimento #4

(Si ringrazia Leonardo G.)

Questa foto è stata realizzata completamente con la macchina fotografica, senza alcun intervento di post produzione, photoshop o altri..
Il tempo di esposizione della macchina è stato settato su 3 secondi circa e posizionata su un cavalletto, con la fonte luminosa ho girato velocemente intorno alle mani del soggetto creando quella scia luminosa, il tono bluastro può essere riconducibile al fatto che, a differenza delle altre foto, questa è stata scattata nella semioscurità quasi completà e con un apertura di diaframma un pò inferiore alle precedenti, quindi nella macchina entrava ancora più luce.

Ci riaggiorniamo!
Nkc90

6 commenti:

  1. Complimenti.. ottimo lavoro.. sono rimasto colpito davvero!!
    CONTINUA COSII'!!!

    RispondiElimina
  2. Grande Cipo, io anche con la mia piccola digitale sono riuscita a riprodurre un effetto simile, mi serve un maledetto cavalletto!

    RispondiElimina
  3. Il cavalletto è indispensabile per cose del genere... altrimenti è veramente difficile ottenere qualcosa di stabile già è difficile tenere fermi i modelli...

    RispondiElimina
  4. Il tuo blog viene visitato anche in Messico, ti rendi conto?? E' l'inizio di una carriera internazionale!!! ;-) Un saluto... Gianlu

    RispondiElimina
  5. Oh quanto sono bella!

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina